venerdì 14 agosto 2015

Sulle morti dei Migranti nel Canale di Sicilia, il Cardinale Montenegro si esprime senza troppo giro di parole: "dobbiamo solo vergognarci"! Sì, dobbiamo vergognarci per le innumerevoli esternazioni di politici ben pagati (da noi) che non hanno lo spessore umano e la volontà di affrontare la questione dall'unico punto di vista possibile: dalla parte delle vittime! Sono stata a Milano alla fine dello scorso anno per accompagnare una ragazza e sua figlioletta a fare il test del dna per il riconoscimento della salma di suo marito, padre della piccola, anegato nel Mediterraneo durante il naufragio del 3 Ottobre. Lì ho incontrato diverse persone straniere che vivono regolarmente in altri paesi dell'Europa (Ollanda, Germania, Svezia, Norveggia). Erano lì anche loro per il riconoscimento dei propri cari, anche essi annegati nelle nostre acque. E' incomprensibile perché gli immigrati che vivono regolarmente in Europa non riescono a ricongiungersi con i parenti! Anche questa giovane mamma vive in Italia, lavora ed era in possesso dei requisiti per fare arrivare qui suo marito, senza che lui dovesse rischiare la propria vita nel canale di Sicilia! Purtroppo le pratiche per il ricongiungumento familiare sono complesse e ancora più difficile è riuscire ad ottenere un visto dalle nostre ambasciate. Proprio mentre vi scrivo queste righe, vengo a sapere che un amico somalo, dopo tanti tentativi per ricongiungersi con la moglie andati a male perchè le ambasciate difficilmente rilasciano i visti, come nel suo caso, anche se in possesso dei requisiti e del nulla osta per ottenerlo, affiderà la propria moglie ai trafficanti in Libia perché nelle nostre ambasciate, sparse in diversi paesi dell'Africa è quasi impossibile ottenere un visto di ingresso e spesso per solo avvicinarsi alla zona verde di una di essa, bisogna pagare delle tangenti alle guardie!! Vi parlerò presto di cosa sta accadendo appunto con le nostre ambasciate all'estero, delle difficoltà degli stranieri in possesso di un nulla osta di potersi recare all'appuntamento con le autorità italiane, delle difficoltà di ottenere un appuntamento e del giro di soldi e di malaffare sulla pelle di queste persone.... Così si potrà capire meglio perché tanti tentano il viaggio della speranza. Perché tanti morti...